Matrimonio in primavera

La stagione dei colori sta per iniziare. E voi, coppie prossime alle nozze, siete pronte? Avete stabilito tutto o ancora qualche dettaglio manca?L

Leggi il post su Fiori per un matrimonio ad agosto

Che bella la primavera per sposarsi… questa è la stagione della rinascita. E’ la stagione di nuovi inizi, di colori che portano allegria e che irradiano gli occhi. E cosa c’è di più bello se non vivere un evento immerso nei colori? Manca poco ai matrimoni della prossima primavera. Sarà già tutto organizzato però… mai dire mai! In che senso? Voglio dire che, anche se tutto è stato definito, nessuno vieta che qualche modifica, che qualche piccola aggiunta possa essere fatta. Mi riferisco ai dettagli, quelli piccoli, quelli che sembrano impercettibili ma che in realtà non sfuggiranno agli occhi più attenti. La primavera mi fa pensare ai fiori ed ai colori. Ed allora, in un matrimonio che si terrà nei bellissimi mesi di marzo, aprile, maggio e giugno mi piace vedere i colori, quelli belli! Il colore Pantone 2019 è il living coral… un bel color corallo. Chi di voi lo ha scelto? Mi piace molto, da abbinare al color oro, ad esempio. Insomma, se lo avete scelto io suggerisco di lavorare su piccolissimi dettagli che riprendano la palette scelta. Un tocco floreale, un piccolo bouquet applicato ad esempio negli angoli delle finestre, sui gradini di una scala… insomma, diamo fondo alla fantasia e rendiamo originale gli addobbi. Restiamo sempre sulla semplicità, strafare non serve a molto. Spesso a colpire sono le cose semplici ma originali e raffinate.

E se il living coral non piace, beh… nessun problema ci sono tantissimi colori sui quali puntare. Ad esempio, canna da zucchero da abbinare all’argento o al bianco per un effetto più sobrio.

Avete scelto la torta?

Ma io lo vedo bene anche con un tocco di giallo. Un accostamento molto primaverile e certamente originale. Anche un delicato segnaposto, realizzato nella palette di colori scelta, potrebbe essere quel dettaglio che fa la differenza. Insomma, coppie prossime alle nozze, c’è ancora un po’ di tempo per aggiungere piccoli ma graziosi dettagli… buon lavoro!

Fiori di ottobre

Siamo in piena estate ma per le spose di ottobre è tempo di pensare agli addobbi floreali. L’autunno è una stagione meravigliosa. Offre, infatti, scelte davvero diverse. Non solo fiori, che vedremo tra un po, ma anche frutti di stagione come i melograni o pigne e bacche. E poi ci sono le spighe… le adoro! Avvalendosi della manualità di un professionista con le spighe si possono realizzare composizioni davvero spettacolari e non solo attraverso forme originali ma giocando sui colori e su accostamenti a contrasto. Ma torniamo agli altri elementi che questa stagione regala. Immaginate una location addobbata di melograni, pigne, bacche. Colori e profumi meravigliosi che riproducono perfettamente l’essenza ottobrina.

E parliamo di fiori. In questi mesi non ho mai parlato di rose… beh è arrivato il momento. La rosa è disponibile durante tutto l’anno. Ma i suoi colori più intensi e caldi si adattano bene alla stagione autunnale. Dunque, può essere la scelta vincente. Potreste optare per le roselline che sono meravigliose.

Un fiore che definirei etereo, per la leggerezza che mi trasmette, è la calendula. Credo sia la scelta giusta per spose che vogliono portarsi dietro la delicatezza che le contraddistingue.

Un fiore che mi piace molto è la gerbera. Disponibile in diversi colori, la trovo decisamente adatta per gli allestimenti floreali destinati sia alla cerimonia che alla location per il ricevimento.

L’autunno mette a disposizione delle spose davvero un’ampia scelta. E voi, non fermatevi subito. Siate curiose. Studiate bene l’offerta. E il vostro bouquet, come gli addobbi, sarà originale e indimenticabile. Scegliete tra i colori che l’autunno mette a disposizione e accostate bene fiori, frutti ed ogni altro elemento.

Sarà una ricerca entusiasmante che porterà i suoi frutti.

Confettata e idee

L’articolo sulla confettata, pubblicato qualche settimana fa, ha riscosso un certo successo. Grazieee!! Per questo motivo ho deciso di riprendere l’argomento e tornare quindi a parlare del tavolo delle leccornie.

Organizzare una confettata è una moda degli ultimi anni. Non c’è matrimonio che non si concluda con un goloso allestimento dove il confetto è protagonista assoluto. La confettata può avere una doppia valenza: essere una tendenza, alla quale la coppia desidera allinearsi, oppure una necessità. In questo ultimo caso nasce perché alcune coppie di sposi fanno una scelta ben precisa. Rinunciano ad accompagnare la bomboniera con i confetti poiché optano per una proposta diversa. Resta sempre quella della bomboniera tradizionale ma di fianco ci sono nuove tendenze che vogliono inseguire l’idea della praticità, del ritorno alla natura ed alla riscoperta dei sapori d’un tempo.

leggi anche: Confettata, lo sweet table da guardare e da gustare

 

Insomma, si va a casa con piantine, marmellate ed olio bio. In questo caso non sempre la coppia decide di accompagnare questo ricordo con i confetti ed il solito velo. Nasce quindi la necessità di inventarsi un modo diverso di offrire i confetti che restano un forte simbolo augurale.

E di confettate se ne possono realizzare davvero di diversi tipi. Da quella elegante, costruita con colori e contenitori raffinati, a quella più estrosa e vivace. E poi c’è quella romantica. Trovo pieno di atmosfera un tavolo di confetti arricchito da candele ad esempio in argento. E se per le nozze si è scelto un colore, che sia il lavanda piuttosto che il verde di quest’anno, il tavolo destinato ai confetti può essere arricchito di fiori o decori che lo riprendono. Per nozze in stile shabby invece sbizzarriamoci con merletti, porcellane, oggetti vintage. Tutto in colori pastello.

Può interessarti Matrimonio civile, cerimonia troppo semplice?

 

Che dirvi… buon lavoro!