Matrimonio Total White, quando il tema è il bianco

Total white si o no? La domanda che è importante porsi è questa.

Uno degli aspetti per cui ho constato molta sicurezza nelle coppie di sposi è la scelta del colore. Arrivano con le idee già molto chiare. Può succedere, però, che nel corso dell’organizzazione dell’evento e quindi andando avanti nella scelta di vari aspetti questa sicurezza possa tentennare. Perchè capita che ci si innamori di un’idea che con quel colore poco ha a che fare. E quindi… a volte si cambia mentre a volte si fa un passo indietro. E si ricomincia ad organizzare.

C’è chi adora il bianco e vorrebbe mettere sù un evento cosìdetto total white. Bellissima l’idea ma sicuri che si voglia davvero? Perchè questa domanda? Perchè quando si dice total si dice tutto. A tal proposito segnalo un link, non recente ma attuale, dove troverete un interessante articolo di Roberta Torresan che evidenzia proprio gli aspetti da avere ben presenti quando si è decisi a realizzare un matrimonio total white.

Sicura di volere un Matrimonio “Total White”?

Un aspetto sul quale voglio soffermarmi riguarda l’abbinamento tra la location e il bianco. In ogni cosa ci vuole equilibrio. E se il bianco diventa troppo questo equilibrio si perde. Io suggerisco un total white in un ambiente dai toni più rustici, ad esempio un vecchio casale adibito ad ospitare eventi. Questo non significa perdere l’eleganza che è legata di fatto al colore bianco. Al contrario, vuol dire mettere in risalto i dettagli di un evento dove il bianco dev’essere protagonista assoluto. E solo il contrasto può renderlo davvero protagonista.

Assolutamente indicato per un matrimonio sulla spiaggia. Il bianco è un colore decisamente estivo e questo rende le cose un pò più semplici a tutti. Gli invitati avranno piacere a vestire in bianco e il problema calzature è risolto… si sta a piedi nudi!

E arriviamo al Natale quando il bianco ricorda il candore della neve ma anche il freddo della stagione invernale. Più problematico realizzare un total white che includa l’abbigliamento degli invitati; mentre più realizzabile e molto raffinato per la realizzazione degli allestimenti. Per i matrimoni che si svolgono durante il periodo natalizio, suggerisco di accostare al bianco il colore argento che rende ancora più raffinati gli addobbi e molto vicini all’atmosfera natalizia ed invernale. Una mice en place arricchita da candele color argento, insieme a composizioni di fiori dove il bianco predomina su tutto, sarà davvero elegante. Anche gli elementi in vetro e gli specchi si addicono molto ad allestimenti che tendono ad essere eleganti senza eccessi.

LEGGI ANCHE:   Idee, addobbi, accessori per dicembre

Scarica GRATUITAMENTE il Diario di nozze

Un accostamento già più impegnativo è al color oro, che però fa molto Natale. Molto bello! Si tratta di un gusto più ricco dove il color oro deve essere ridotto a qualche dettaglio in modo da raggiungere l’obiettivo del toale white. Insomma, pochi ma essenziali richiami che donano equilibrio.

E allora, total white si può ma tutto va definito in seguito ad attente riflessioni in modo da conferire quell’equilibrio perfetto che renderà l’effetto finale davvero bello.

Quando il matrimonio è d’inverno

Il matrimonio d’inverno và sempre di più. Probabilmente perché il caldo estivo ha un po’ stancato… del resto sposarsi in estate può essere un pò fastidioso proprio a causa delle alte temperature. Forse, però, c’è un altro fattore che spinge a convolare a nozze durante l’inverno e cioè il fascino che questa stagione con i suoi colori esercita sugli animi. E poi il bridal look invernale è davvero un’altra cosa. Scegliere l’abito da sposa invernale è un’esperienza da vivere perché ci sono gli accessori che completano il look che nel periodo estivo chiaramente non possono essere presi in considerazione. Cappelli, soprabito e guanti diventano dettagli di non poco conto, quel di più che conferisce il valore che mancava all’intero look. E poi c’è il paesaggio invernale che può essere uno sfondo di inesauribile bellezza. Le location in inverno si trasformano e sfoggiano tutto il loro fascino. Professionisti del settore sanno come mettere in risalto ogni angolo e trarre il meglio anche in una stagione difficile che è proprio quella invernale.

Dai uno sguardo a questo link  Spunti per un matrimonio d’inverno e guarda quante ispirazioni trovi!

Un altro aspetto non ultimo, anzi tra i più importanti, è la cucina. Scegliere il menu per un matrimonio d’inverno può essere davvero divertente perché al freddo si accompagnano bene tante idee innovative. Ad esempio un buffet ricco di dolci tipici del Natale. Oppure una degustazione di tè e tisane che gli ospiti sicuramente gradiranno da accompagnare o sostituire alla confettata, che oggi resta un must. E poi ci sono gli addobbi. Tra candele e luci mettiamoci dentro anche quelli natalizi, se il mese per il sì sarà dicembre. Organizzato in ogni suo dettaglio, un matrimonio invernale può essere davvero un successo. Un evento come pochi che difficilmente sarà accantonato nel calderone dei ricordi.

Voi che soluzioni innovative avete scelto?

Tendenze wedding 2019… a breve!

Dopo mesi di assenza sul mio blog, torno a scrivere!

L’estate comporta sempre un momento di inattività sul web ma a me serve per tornare carica e piena di idee da raccontarvi piano piano nel corso dei prossimi mesi. L’autunno è arrivato e si pensa già al Natale. I matrimoni nel mese di dicembre sono magici e incantevoli. I colori del rosso e dell’oro ma anche i decori tipici delle festività rendono i matrimoni di questo mese davvero da favola. E proprio con questo tema tornerò a breve a scrivere sul blog. Idee per quanto riguarda gli allestimenti ma anche qualche suggerimento per un perfetto bridal outfit.

Ma non solo!

Siete pronti per leggere le tante novità che ci aspettano per i matrimoni del prossimo 2019? Tendenze, colori e tante tante idee per allestimenti originali ma sempre raffinati.

E per chi è iscritto alla newsletter vale lo stesso. Riprenderò presto ad inviare una mail settimanale con le novità del mio blog. La domenica mattina vi darò il buongiorno via mail!

Per chi non fosse ancora iscritto alla newsletter subito in regalo il Diario di nozze, una guida utile per organizzare il proprio matrimonio.

E allora, per il momento non mi resta che salutarvi.

A presto!

Carola

Matrimonio indimenticabile con i giochi di luce

I giochi di luci sono decisamente importanti per mettere su un matrimonio indimenticabile. E di idee se ne possono sviluppare davvero tante. Tra candele, fari e led la fantasia spazia e dà vita a diverse idee che nascono in relazione alla location ed a quello che gli sposi vogliono. Insomma, ogni evento può essere davvero molto diverso dall’altro puntando sull’originalità e sulla novità. E allora, diamo importanza alle luci perché creano atmosfere davvero suggestive. E per questo motivo diventano un elemento decisivo anche per la riuscita di un servizio fotografico che lasci il segno nel tempo.

Scarica GRATUITAMENTE il Diario di nozze

L’impiego delle luci parte dalla creazione di percorsi e angoli. Regalare punti luce in più ambienti della location, magari dotata di un bel giardino o di fontane d’acqua, è un ottimo inizio. Molto bella l’illuminazione di alberi e piante. Un giro di luci intorno a più tronchi o piccoli fari nascosti tra le foglie di piante disposti a creare giochi di ombre mosse dal vento non è un’idea nuova ma certamente intramontabile.

LEGGI: Il rito civile, cerimonia troppo semplice?

LEGGI: Matrimonio Living Coral

Giochi di luci possono rendere diversa anche la cena, il segreto sta nel cercare quelle chicche che possano davvero fare la differenza. Ad esempio, importanti candelabri che arricchiscono la mice en place o, più semplicemente, candele galleggianti che si inseriscono in ricche composizioni floreali o fantasiose realizzazioni che richiamano il tema scelto dagli sposi. E poi ci sono le luci colorate con le quali ricreare suggestive atmosfere. Con le luci colorate si può davvero giocare e creare angoli molto suggestivi partendo, ad esempio, da quelli più belli di cui dispone la location scelta alla creazione di oasi di luci. In quest’ultimo caso si può optare per un gioco di luci o lavorare su un solo colore, quello preferito dagli sposi. E poi c’è il noleggio di elementi d’arredo luminosi. Dai salottini ai vasi, dai tavoli agli elementi davvero più disparati. Il noleggio è un’ottima strada per poter realizzare un sogno perché si trova davvero di tutto e nello stile che si desidera. Puntare sui giochi di luci è una carta vincente, farlo con originalità renderà indimenticabile l’evento.

Organizzare un matrimonio a tema

Organizzare un matrimonio a tema non significa soltanto scegliere i nomi da dare ai tavoli e il colore che dovrà essere predominante negli addobbi. Il tema si deve percepire in ognuno dei suoi momenti. Quando gli ospiti arrivano nella location devono subito calarsi in un’atmosfera che li avvolga e che, senza leggerlo da nessuna parte, faccia loro intuire ciò che quella giornata ha loro riservato. Un matrimonio si costituisce di tanti momenti. L’arrivo degli ospiti e degli sposi, la cena, il momento della torta. E in mezzo a questi momenti c’è tanto altro. Ci sono le foto, non solo degli sposi ma anche degli ospiti che nel godere di una splendida location non vorranno certamente perdere l’occasione per immortale panorami, dettagli o essere i soggetti di mille selfie. Ed è in questi momenti, che non appartengono alla scaletta dell’evento, che il tema del matrimonio deve essere percepibile. Piccoli angoli, dettagli sparsi qua e là che per caso si incontrano. E poi ci sono gli immancabili, ovvero gli addobbi che non possono non esserci in un matrimonio e che devono riprendere il tema scelto dagli sposi. I colori, le forme, i dettagli saranno gli elementi fondamentali per dare vita a scenografie indimenticabili. Solo in questo modo l’evento sarà ricordato per molto tempo.

Se vuoi contattarmi, se vuoi consigli e supporto, scrivi a perunperfettosi@gmail.com

 

Un evento che si distingue dagli altri per la sua singolarità resterà nel cuore di molti. Dai centrotavola ai menu, dallo swett table al tavolo della torta i dettagli devono sempre riportare al tema che gli sposi hanno desiderato per il giorno delle proprie nozze. E se si inizia con le partecipazioni o addirittura con il save the date beh… sarà davvero tutto perfetto!

E voi, che tema avete scelto per le vostre nozze?

Creare angoli seguendo il tema del matrimonio

Lo stile del matrimonio è un dettaglio che riveste importanza. Racconta la coppia, la sua storia, il suo modo di vivere. Scegliendo lo stile giusto gli sposi parleranno di sé nel proprio giorno più importante. Sostengo sempre lo stesso concetto: ovvero, nell’organizzare il ricevimento di un matrimonio la cosa davvero importante è dare spazio ai dettagli e maggiore sarà la riuscita dell’evento. Non si tratta di particolari importanti ma di dettagli che fanno la differenza.

Che sia un addobbo floreale piuttosto che luci che regalano giochi. Può essere anche un momento di animazione che sorprenderà gli ospiti e li allieterà con qualcosa che non si aspettavano di vedere. E ancora può essere il colore scelto e che si ripeterà nei vari momenti dell’evento. Ad esempio, il colore di quest’anno è l’ultra violet. Un colore che adoro e con il quale si può dar vita a scenografie indimenticabili ed originali. Allestire un angolo particolare, capace di rendere unico l’evento non è sempre semplice. Bisogna studiarlo tenendo presente diverse componenti. E solo riflettendoci bene, pensando e ideando si può creare qualcosa di particolare.

E non dimentichiamo l’aspetto fotografico. Come spesso ripeto, offrire al proprio fotografo più spunti possibile è la carta vincente per ritrovarsi un ricordo davvero meraviglioso di quel giorno. Negli ultimi anni vanno molto di moda gli angoli per le foto, per la raccolta di firme e pensieri, la confettata, le torte scenografiche. Ma non è detto che per un evento al top bisogna rispettare una scaletta. Inventarsi qualcosa di nuovo è sempre vincente. Prendere spunto dalla propria storia d’amore può essere un buon punto di partenza e il resto, piano piano, verrà da sè.

E voi, che stile avete scelto per il giorno dle vostro sì?

Confettata, lo sweet table da guardare e da gustare

Può sembrare non vero ma è così. La confettata  o sweet table, come dir si voglia, sarà un elemento importante anche in questo 2018. E come tutte le cose si evolve, si arricchisce e cambia. Quello che non cambia è la curiosità degli ospiti di assaggiare tutte le leccornie presenti su questo dolce tavolo. La confettata non è oggi solo un momento da gustare ma è anche un dettaglio da guardare. Eh si, perché se è vero che anche l’occhio vuole la sua parte allora poter ammirare un tavolo o un angolo esteticamente bello da vedere ha un suo perché. I matrimoni di oggi tendono ad essere scenografici. E ogni elemento, se curato, concorre alla buona riuscita dell’intero evento.

E per non dimenticare nulla, iscriviti alla mia Newsletter.

Riceverai subito in regalo il Diario di nozze, un semplice planner che ti aiuterà a non dimenticare nulla!

   Il Diario di nozze è in regalo per te

Quando si parla di sweet table si parla di tanti dettagli. Dai confetti che possono essere scelti di forme, colori ed ovviamente di gusti differenti ai contenitori nei quali riporli. È bene sempre mantenere fedeltà allo stile del matrimonio e scegliere tutto in modo che si richiami quel mood. Fiori, candele, lanterne, elementi in legno, dettagli in oro, in argento oppure i colori sono tutti elementi che possono arricchire il luogo scelto per il suo allestimento. E non è detto che i confetti debbano essere sistemati su un tavolo. I supporti di cui servirsi possono essere diversi ed anche innovativi.

Hai già scelto il tuo Centrotavola?

Seguire le tendenze del momento può stimolare la fantasia ad ideare configurazioni sempre diverse. ti propongo di leggere l’articolo confettata e idee. Per chi vuole un matrimonio “diverso” l’allestimento di una originale confettata può concorrere, insieme alla cura di altri dettagli, alla riuscita dell’evento.

Sei alla ricerca di Idee per un guestbook davvero originale?

E Voi sposi, farete la confettata?

Idee per un guestbook davvero originale

Negli anni, diciamocelo, capitano quei momenti in cui si ha voglia di rispolverare i ricordi del giorno delle nozze. E non è detto che un velo di commozione non invada il cuore e qualche lacrimuccia riempia gli occhi. I ricordi sono la cosa più bella che possa esistere perché la memoria non sempre riesce a far riaffiorare tutti ma proprio tutti i dettagli che in quel giorno hanno fatto emozionare. L’album di nozze come anche il video in questo senso la fanno da padrone. Sfogliare l’album, mostrandolo magari ai propri pargoli, o rivedere il film del giorno in cui si è pronunciato quel desiderato “sì” non può non procurare belle emozioni. Anche rispolverare gli abiti, ben conservati nel tempo, per scoprire magari che la taglia… non è più quella!

Lo sai che se ti iscrivi alle NEWSLETTER HAI In regalo il DIARIO DI NOZZE?

Ma c’è un altro elemento, di cui credo si parli poco, che non va affatto sottovalutato. È il guestbook ovvero il libro delle firme. A me però piace chiamarlo libro delle dediche. Nell’accezione più classica si tratta di un libro vero e proprio dove gli ospiti lasciano la propria firma accompagnandola da un pensiero augurale. Ma oggi il guestbook può essere uno di quei dettagli che durante l’evento non passa inosservato. Al libro si possono sostituire davvero tantissime idee, magari creando un guestbook dinamico. Un angolo delle firme che possa essere anche in qualche modo divertente per gli ospiti che decideranno di lasciare un proprio ricordo. Un giro in rete può aprire la mente a tante idee per crearne uno che sia davvero unico e innovativo. Molto di moda le maxi lettere da appendere poi nella futura casa riempite da firme e frasi lasciate dai propri ospiti. Trovo molto carina l’idea di un puzzle da ricomporre a casa e magari incorniciare o da rispolverare di tanto in tanto e ricostituire magari in una serata piovosa davanti il camino acceso. E se per le vostre nozze sceglierete un tema il guestbook dovrà essere assolutamente in linea con tutto lo stile dell’evento.

Avete già scelto come sarà il vostro TABLEAU?

E quali ANGOLI inserire?

 

Lo dico sempre, un evento speciale è reso tale dai dettagli. Quello del guestbook può essere davvero quel particolare che completa tutto il quadro.

Auguri!

Un anno intenso, pieno di inaspettate novità e belle cose. Avanti dritta ad inseguire obiettivi con entusiasmo e tanto lavoro.

Auguri ad ognuno di voi che segue il mio blog permettendo al mio lavoro di raggiungere risultati concreti.

Grazie di cuore!

 

Carola

Foto booth: un angolo particolare

Da qualche anno il ricevimento di nozze si è arricchito di un angolo particolare. Il foto booth, un vero e proprio set fotografico. Si tratta di un angolo ideato per gli ospiti e messo a loro completa disposizione per scattare foto divertenti. Scatti che resteranno agli sposi per i quali sarà un ricordo decisamente singolare da conservare.

Può interessarti il Matrimonio Living Coral

Come fare un foto booth? Beh, in commercio esistono molti gadget. Occhiali colorati, cappelli, ombrelli, baffi, parrucche che rendono spiritoso questo angolo allestito. Ma le idee possono essere diverse e creative. Dare vita a qualcosa di originale, diciamo mai visto, può essere una carta vincente. Per gli ospiti che, in una sola stagione, partecipano a più matrimoni ritrovare sempre lo stesso foto both può essere deludente. Questo non li stimola certo a ripetere ogni volta lo stesso copione anche se la compagnia cambia così come la location. Insomma, conviene proporre qualcosa di nuovo. Da dove partire? Dal fil rouge del proprio matrimonio. Se il tema è stato scelto allora si può iniziare a pensare a qualcosa che si allinei con questo. Ad esempio, se la coppia ha scelto la musica come mood del matrimonio il foto booth potrebbe richiamarlo. In questo caso non si tratta di un set divertente ma certamente singolare. E se il matrimonio è vintage? Insomma, che si rifà ad esempio agli anni venti, il foto booth dovrà proporre un set a tema, composto da oggetti e accessori del periodo.

Negli ultimi tempi si parla molto di foto booth multimediale, set che ha a che fare con la tecnologia. E qui la fantasia deve farsi avanti. Lo scopo finale di un foto booth multimediale è quello di rendere protagonisti tutti i partecipanti al matrimonio. Ad esempio, le foto scattate verranno più tardi proiettate al taglio della torta. Questa operazione può essere concordata con il fotografo che potrebbe, quindi, coordinare il tutto.

E voi, che foto booth avete in mente?