Come voglio il centrotavola

Dunque, dunque, dunque… beh, il discorso non è dei più semplici!

Ogni matrimonio vuole il suo centrotavola. Con questo cosa voglio dire? Che di bellissimi centrotavola ce ne sono davvero tanti, ma ciò che conta è sceglierlo non solo in base al gusto personale ma anche in base allo stile che si vuole dare al proprio evento ed anche in base alla location che ospiterà il ricevimento ed al tipo di tavolo (tondo, quadrato, imperiale). Insomma, i fattori sono tanti e per far bella figura dev’essere tutto in un perfetto equilibrio. Faccio un esempio pratico. A molte spose piacciono i candelabri, quelli in argento, alti e maestosi che ospitano da 3 a 5 candele. Molto belli da immaginare su ogni tavolo in un matrimonio che mira all’eleganza ed anche un po’ alla tradizione. Staranno bene nella sala dove si terrà il ricevimento? Questa è una tra le domande da farsi. Se la sala ha uno stile troppo moderno… forse non sono la scelta migliore. E se invece si tratta di una location dal sapore antico ma con più sale di piccole dimensioni… probabilmente neanche qui starebbero bene perché occuperebbero troppo spazio alla vista. Insomma, darebbero un senso di “troppo pieno”.

E allora, meglio optare per dell’altro.

Il campo dei centrotavola è davvero ampio. Solitamente, quando si parla di cosa mettere al centro del tavolo si va sui fiori. Ma non è detto che bisogna per forza realizzare un centrotavola di fiori. Anche perchè, non a tutte le spose piacciono!

LEGGI: Il rito civile, cerimonia troppo semplice?

Andiamo per ordine e parliamo di un centrotavola che vuole i fiori. Di fiori ce ne sono di molto belli. Ma non sempre la stagione che si sceglie per il proprio matrimonio ne rende semplice la reperibilità. Soprattutto se si cerca un colore particolare. Si può optare per un centrotavola monofiore oppure per una composizione più variegata. Ed ancora, si può preferire qualcosa di monocromatico e di molto allegro e colorato. Andiamo, ora, alla forma che il centrotavola vuole avere. A cascata, irregolare, statica? E il supporto? In vetro, in argento, in legno? Rispondendo a queste domande, piano piano il vostro centrotavola prenderà forma.

LEGGI: Tableau de mariage, biglietto da visita del matrimonio

E passo alle coppie che non amano particolarmente i fiori o che vogliono solo sorprendere con un’idea un po’ diversa. E se non scegliamo i fiori… cosa mettiamo al centro dei nostri tavoli? Si può optare per sole candele o per dei led, in questo caso il supporto dovrà essere molto scenico.

Avete già scelto la torta?

Oppure bisogna puntare su qualche oggetto che sia in linea con il tema scelto per il matrimonio. Ad esempio, se una coppia sceglie il tema del vino, con un po’ di fantasia, studio e ricerca si potrà creare un’idea che metta al centro delle bottiglie o dei calici. Un lavoro da affidare a chi è del mestiere, per ottenere un risultato assolutamente personalizzato e che lascerà a bocca aperta.

E voi, che centrotavola farete?

Se vuoi contattarmi, se vuoi consigli e supporto, scrivi a perunperfettosi@gmail.com

Lascia un commento